Una polemica controrivoluzionaria in Italia. Le sette segrete nelle riflessioni del Principe di Canosa

Palabras clave: Carboneria, Restaurazione, Regno delle Due Sicilie, Rivoluzione francese, Teoria del Complotto

Resumen

Secondo il Principe di Canosa la Rivoluzione francese fu opera esclusi­va di un complotto settario. Simile dinamica la ravvisò anche nei moti rivoluzio­nari del 1820 in Spagna e in Italia, denunciando una dimensione internazionale del fenomeno cospiratorio. Queste rivoluzioni non andavano infatti considerate come particolari sommovimenti politici, ma quale unica congiura iniziata con l’occupazione dei posti di potere da parte dei settari già all’indomani della Restau­razione. Tale processo era stato favorito, più o meno consapevolmente, dalla poli­tica degli stessi sovrani restaurati tesa a coinvolgere personalità politiche coinvolte con le precedenti amministrazioni napoleoniche. Inoltre il Canosa —nel mettere in rilievo come le varie sette che turbavano la vita politica europea del tempo avessero la finalità comune di muovere contro il Trono e l’Altare come già accadde a fine ‘700— assegnava alla Massoneria la leadership, relegando la Carboneria ad un ruolo subalterno.

Citas

BIBLIOGRAFÍA

Anonimo. “Cinquième lettre. Sur la situation morale et politique de l’Italie”. Bibliothèque Historique, ou Recueil de matériaux pour servir a l’histoire du temps, vol. VIII, num. 6 (1819): 325-334.

Canosa, Principe di. La gazzetta “Voce della verità” condannata a morte ignominiosa senza appello con sentenza proferita a Parigi nell’aprile 1835 da ser cotale Niccolò Tommaseo e compagni per strage commessa dell’Antologia e per attentati contro la liberalesca sovrana canaglia. Filadelfia: nessuna indicazione editoriale, 1835.

Canosa, Principe di. Epistola, ovvero riflessioni critiche sulla moderna “Storia del Reame di Napoli” del generale Pietro Colletta. Capolago: nessuna indicazione editoriale, 1834.

Canosa, Principe di. “Introduzione a Discorso sull’albero della libertà francese”. L’Amico della Gioventù, vol. IV, num. 23 (1833): 131-132.

Canosa, Principe di. “Lettera ad un Amico mio”. La Voce della Verità, vol. IIi, num. 315 (1833): 78.

Canosa, Principe di. “Lettera ad un amico pregiatissimo sui numeri 180 del Corriere e 181-182 del Costituzionale relativi al Re di Sardegna”. La Voce della Verità, vol. III, supplemento al num. 306 (1833): 35.

Canosa, Principe di. “Lettera ad un sig. Cavaliere Amico mio pregiatissimo”. La Voce della Verità, vol. III, supplemento al num. 320 (1833): 110.

Canosa, Principe di. I piccoli piffari. Ossia risposta che alla sovrana liberalesca itala canaglia dà l’antico autore dei “Piffari di montagna” in difesa dell’antico suo cliente. Parigi: nessuna indicazione editoriale, 1832.

Canosa, Principe di. piffari di montagna. Ossia cenno estemporaneo di un cittadino imparziale sulla congiura del Principe di Canosa e sopra i Carbonari. Epistola diretta all’estensore del Foglio Letterario di Londra. Parigi: nessuna indicazione editoriale, 1832.

Canosa, Principe di. “Lettera ad un signor Duca gentilissimo”. La Voce della Verità, vol. I, num. 112 (1832).

Canosa, Principe di. “Polemica contro i giornali rivoluzionari”. L’Amico della Gioventù, vol. II, num. 12 (1832): 180.

Canosa, Principe di. In confutazione degli errori storici e politici da Luigi Angeloni esposti contro S.M. l’Arciduchessa Maria Carolina d’Austria defunta regina di Napoli. Marsiglia: nessuna indicazione editoriale, 1831.

Canosa, Principe di. I miracoli della paura. Modena: Tip. Camerale, 1831.

Canosa, Principe di. Sulla proporzione delle pene secondo la diversità dei tempi. Modena: Tip. Camerale, 1831.

Canosa, Principe di. Un dottore in filosofia e un uomo di Stato. Dialogo sulla politica amalgamatrice, senza indicazioni editoriali.

Canosa, Principe di. Ritratto, senza indicazioni editoriali.

Caron, Jean-Claude e Jean-Philippe Luis (dir.). Rien appris, rien oublié? Les Restaurations dans l’Europe postnapoléonienne. Rennes: Presse Universitaires de Rennes, 2015.

Cazzaniga, Gian Mario. “Origini ed evoluzioni dei rituali carbonari italiani”. In Storia d’Italia, vol. XXII: La Massoneria, a cura di Gian Mario Cazzaniga, 559-578. Torino: Einaudi, 2006.

Cingari, Gaetano. Mezzogiorno e Risorgimento. La restaurazione a Napoli dal 1821 al 1830. Bari: Laterza, 1970.

Ciuffoletti, Zeffiro. Il complotto massonico e la rivoluzione francese. Firenze: La Medicea, 1989.

Conti, Fulvio. “Massoneria e società segrete nell’Italia della Restaurazione: le stagioni del dibattito storiografico”. Clio, vol. XXXIV, num. 3 (1998): 479-498.

Corciulo, Maria Sofia. Una rivoluzione per la costituzione. Gli albori del Risorgimento meridionale (1820-21). Roma: La Sapienza, 2010.

Cortese, Nino. “Un’autodifesa del Principe di Canosa”. In Scritti in memoria di Leopoldo Cassese, vol. II, 18-28. Napoli: Libreria Scientifica, 1971.

D’Annibale, Elisa. “Memorie di un gesuita: Augustin Barruel e la teoria del complotto in Italia”. In Illuminatismo tra Germania e Italia nel tardo Settecento, a cura di Gianluca Paolucci, 137-152. Roma: Istituto Italiano di Studi Germanici, 2019.

De Francesco, Antonino. L’Italia di Bonaparte. Politica, statualità e nazione nella penisola fra due rivoluzioni 1796-1821. Torino: utet, 2011.

Del Corno, Nicola. Italia reazionaria. Uomini e idee dell’antirisorgimento. Milano: Bruno Mondadori, 2017.

Del Corno, Nicola. “‘Un dispotismo vigoroso ed estremamente attivo’. La Restaurazione secondo il Principe di Canosa”. In Dinamiche del potere e dell’ideologia nell’Europa contemporanea, a cura di Marco Ferrari, 85-110. Firenze: cet, 2004.

Del Corno, Nicola. “L’ossessione continua. Rivoluzione e Risorgimento fra sette e complotti”. In Risorgimento. Studi e riflessioni storiografiche, a cura di Zeffiro Ciuffoletti e Simone Visciola, 105-129. Firenze: cet, 2001.

Dito, Oreste. Massoneria, Carboneria ed altre società segrete. Torino/Roma: Roux-Viarengo, 1905.

Duncan, Robert. “Literary Gazette, The”. In British Literary Magazines, vol. II: The Romantic Age 1789-1836, edizione di Albert Sullivan, 242-246. Londra: Greenwood Press, 1983.

Francovich, Carlo. Albori socialisti nel Risorgimento. Contributo allo studio delle società segrete (1776-1835). Firenze: Le Monnier, 1962.

Gabrieli, Giuseppe. Massoneria e Carboneria nel Regno di Napoli. Roma: Atanòr, 1981.

Gabrieli, Giuseppe. “Dall’Archivio Canosa. Massoneria e Carboneria”. Rivista Massonica, vol. XIII, num. 9 (1978): 582-586.

Gin, Emilio. L’aquila, il giglio e il compasso. Profili di lotta politica e associazionismo settario nelle Due Sicile (1806-1821). Mercato S. Severino: Edizioni del Paguro, 2007.

Gin, Emilio. Sanfedisti, carbonari, magistrati del Re. Il Regno delle Due Sicilie tra Restaurazione e Rivoluzione. Napoli: Dante & Descartes, 2003.

Harismenday, Patrick. “Il complotto: fobia e mania della Francia moderna”. Contemporanea, vol. II, num. 4 (1999): 631-649.

Hofman, Amos. “The origins of the theory of the Philosophe conspiracy”. French History, vol. II, num. 2 (1988): 152-172.

Jerdan, William. “The Carbonari”. The Literary Gazette and Journal of Belles Lettres, Arts, Sciences, núm. 139 (1819): 602-603.

Leoni, Francesco. “Quattro inediti del Principe di Canosa”. Archivio Storico per le Provincie Napoletane, vol. XCI (1974): 291-323.

Lepre, Aurelio. La rivoluzione napoletana del 1820-21. Roma: Editori Riuniti, 1967.

Luis, Jean-Philippe. “La construcción inacabada de una cultura política realista”. In La creación de las culturas políticas modernas 1808-1833, coordinamento di Miguel Ángel Cabrera e Juan Pro, 319-345. Madrid/Zaragoza: Marcial Pons/Prensa de la Universidad de Zaragoza, 2014.

Maturi, Walter. Il principe di Canosa. Firenze: Le Monnier, 1944.

Moscati, Ruggero. “Su la rivoluzione napoletana del 1820-21”. In Scritti in memoria di Leopoldo Cassese, vol. II, 30-43. Napoli: Libreria Scientifica, 1971.

Nagy, Laurent. D’une Terreur à l’autre. Théories du complot et nostalgie de l’Empire 1815- 1816. Parigi: Vendémiarie, 2012.

Novarino, Marco. “Le società segrete in Piemonte”. In Il Piemonte nel periodo preunitario, a cura di Frédéric Ieva, 107-131. Roma: Viella, 2015.

Orloff, Grégoire. Mémoires historique, politiques et littéraires sur le Royaume de Naples, 2 vols. Parigi: Treuttel et Würz, 1819.

Pinto, Carmine. “1820-1821. Revolución y restauración en Nápoles. Una interpretación histórica”. Berceo, num. 179 (2020): 51-66.

Soriga, Renato. Le società segrete, l’emigrazione politica e i primi moti per l’indipendenza. Modena: Società Tipografica, Modenese, 1942.

Spini, Giorgio. Mito e realtà della Spagna nelle rivoluzioni italiane del 1820-21. Roma: Perrella, 1950.

Zazo, Alfredo. “Il principe di Canosa e le sette nel Regno di Napoli (1815-1818)”. Ricerche e Studi Storici, vol. II (1939): 223-240.

Publicado
2021-06-21
Sección
Artículos